Inquadramento topografico e percorsi.

  Come ci si arriva.

Il territorio che circonda l'alpeggio di Campanice è uno dei più suggestivi ed emozionanti dell'intera catena apuana.

Montagne quali il Freddone (1.487 m. s.l.m.), il Corchia (1.677 m. s.l.m. ) e le propaggini dell'Altissimo (1.589 in. s.l.m.) le fanno da corona, come a una regina.

Foreste sterminate di faggi, in mezzo a cui spiccano verdi e rigogliosi prati, tra roccia calcarea e creste aguzze che dividono le diverse vallate.

Le caselle d'alpeggio, quasi ovunque abbandonate, sembrano non voler perdere la loro antica dignità e si armonizzano con il grigio della pietra, ossidata dalla pioggia e dal sole.

sentieri_alpeggi.jpg (103098 byte)

  • 1) La via più breve per raggiungere l'alpeggio parte dal Ponte dei Merletti, sulla provinciale di Arni, tra la Galleria del Cipollaio e Tre Fiumi (tra il km 14 e 15). Si percorre una via sterrata (sentiero CAI n°10) che, dopo alcune decine di metri, dopo un piccolo ponte in legno ormai in stato di abbandono si trasforma in mulattiera, fino a raggiungere il sentiero contraddistinto sulle carte escursionistiche con il numero 129, proveniente da Fordazzani. Continuando verso sinistra e affrontando un tratto non eccessivamente lungo di salita si arriva nel cuore di Campanice, incontrando prima una fonte dalle acque freschissime e poi la chiesina di San Giovanni Battista, il tutto in un tempo che si aggira intorno ai quaranta minuti.
  • 2) Un secondo percorso per raggiungere l'alpeggio parte dalla strada di Pian di Lago, in località Passo Croce (1.155 m. s.l.rn.). Si prende il sentiero 11, sulla sinistra, diretto a Betigna che, dopo circa quindici minuti di discesa e falso piano, si ricongiunge al 10 alla foce di Fordazzani. A quel punto basta seguire quel tracciato per ritrovarsi, dopo un percorso abbastanza lungo ma di estrema soddisfazione, a riprendere il primo itinerario soprascritto (n°10). Il tempo di percorrenza totale, da passo Croce a Campanice, è di circa un ora e mezzo.
 
  • 3) Un terzo itinerario si snoda sempre dalla strada per Fociomboli, in località "Col dala Macchia", discendendo attraverso un paesaggio incantevole, tra ombrose faggete, fino a Campanice. Il sentiero è il n°129, mentre il tempo di percorrenza si aggira intorno ai quaranta minuti.